Confronta gli annunci

La città delle torri – Bologna

La città delle torri – Bologna

A protezione delle testimonianze della civiltà, Bologna è famosa per la sua arte, cucina e posti favolosi. La più antica università italiana, l’Università di Bologna, mantiene la città brulicante di studenti provenienti da diversi ambienti e contesti, trasformandola così in una città con varie culture.

Se stai programmando un di passare un fine settimana a Bologna, ecco qui alcuni luoghi che devi visitare seguendo questo ipotetico itinerario.

Piazza Maggiore

Questa grande piazza si trova nel cuore della città ed è conosciuta per la sua storia. Fondata nel 1200, la piazza venne costruita come un mercato. L’edificio più famoso della piazza, il Palazzo del Podestà, sorge insieme alla Torre dell’Arengo.

Il Palazzo Comunale, un complesso del quattordicesimo secolo, si affaccia su Piazza del Nettuno, dove si trova la fontana di Nettuno con la statua in bronzo del dio Nettuno di Giambologna. La Basilica di San Petronio, conosciuta per essere la chiesa più famosa della città, si erge a sud della fontana. Andando verso est troverai Palazzo dei Banchi, un edificio del 16esimo secolo.

Torre degli Asinelli

Bologna è nota per essere la città delle torri. La maggior parte di queste sono state costruite nel 12esimo e nel 13esimo secolo, ma ne rimangono meno di 20. La Torre degli Asinelli e la Torre Garisenda sono famose per essere i simboli della città. Si trovano all’incrocio delle strade che portano alle cinque porte del muro circolare.

Realizzata scopi militari e prestigio, la Torre degli Asinelli fu costruita in 10 anni. Se ti senti abbastanza in forma, puoi salire i 498 scalini per ammirare la vista di tutta la città.

Basilica di Santo Stefano

Il complesso di Santo Stefano ha un valore religioso e comprende diversi edifici sacri. Quando ti trovi in questa piazza, puoi visitare la Chiesa della Trinità o del Martyrium, il museo di Santo Stefano e la Chiesa del Crocifisso.

San Luca e i portici

Anche i portici sono conosciuti per essere un simbolo di Bologna. Distribuito per più di 40 km, il portico più grande al mondo si trova a Bologna. Il portico connette il Santuario della Madonna di San Luca al centro della città. Si snoda per più di 4km, e ha 666 archi e 15 cappelle. Ogni anno il dipinto della Madonna col Bambino a San Luca viene portato alla Basilica di San Petronio.

I canali

Diversi canali sotterranei scorrono sotto la città di Bologna. Conosciuta a un certo punto per essere una città d’acqua, puoi sentire il fragore dell’acqua mentre ti muovi intorno alla città. Puoi sentire il fiume Reno all’incrocio tra Via Delle Moline e Capo di Lucca. A Via Piella puoi vedere il famoso canale del Molino, che è stato usato come fonte primaria di acqua per lavorare il grano.

Alla fine dell’anno 1100, i bolognesi crearono due sistemi per portare l’acqua alla città. Il progetto comportò lo scavo di due canali verso il centro della città.

Le colline di Bologna

Una gita sulle colline di Bologna è un’uscita tranquilla. Situate tra Bologna e Modena, queste colline offrono una vista meravigliosa dalle chiese ville costruite su di esse. La valle del Reno è la patria del villaggio di Marzabotto, mentre il Monteveglio si trova al termine della valle a sud-est. Monteveglio è noto come uno dei villaggi più pittoreschi. Questi paesini vantano vigneti e strade panoramiche.

 

Post correlati

La “stagione verde” a Phuket – Uno sguardo alla stagione migliore per viaggiare!

Con l’arrivo dell’estate, molte delle persone che vivono nelle parti più fredde del mondo...

Continua a leggere
Marc Partiti
di Marc Partiti

Perché dovresti scegliere una villa di lusso invece che un hotel?

L’industria dei viaggi dà il benvenuto a nuovi trend ogni anno. Con il cambiare della mentalità...

Continua a leggere
Marc Partiti
di Marc Partiti

Una giornata a Roma: itinerario completo

Visitare Roma in un giorno Roma è un luogo mistico dove si possono ammirare le pittoresche...

Continua a leggere
Marc Partiti
di Marc Partiti

Partecipa alla discussione